• Home
  •  > Notizie
  •  > Accende la stufa e muore tra le fiamme

Accende la stufa e muore tra le fiamme

Pasqua Di Lenardo, 99 anni, era sola nella sua abitazione a Raspano quando è rimasta vittima dell’incidente



. Accende il fuoco, ma la fiamma la investe senza lasciarle scampo. Tragico incidente nel primo pomeriggio di ieri a Raspano nel quale ha perso la vita Pasqua Di Lenardo, 99 anni, la più anziana di Cassacco.

Il fatto è avvenuto verso le 14 nell’abitazione in via Libertà 16 dove l’anziana signora viveva insieme alla famiglia della figlia Ermelinda che risiede al piano di sopra. Pasqua Di Lenardo stava accendendo una stufa a legna nel suo appartamento al pianterreno: non è ancora chiaro se la donna stesse utilizzando dell’alcol per accendere il fuoco, ma non ha potuto impedire un ritorno di fiamma che l’ha investita. Sono stati i vicini a notare che dall’abitazione usciva del fumo e a dare l’allarme: nonostante l’immediato arrivo dei vigili del fuoco di Gemona, però, per la pensionata non c’è stato niente da fare e anche i sanitari giunti sul posto non hanno potuto far altro che accertare il decesso. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia dei carabinieri di Tricesimo, supportata da un’altra proveniente da Majano: ai militari dell’Arma il compito di verificare la dinamica di quello che è apparso fin dall’inizio un incidente domestico.

L’intervento dei vigili del fuoco ha comunque evitato che le fiamme si propagassero anche alla parte superiore dell’abitazione.

Pasqua Di Lenardo era molto conosciuta in paese, malgrado la sua età dimostrava una notevole lucidità era inoltre in grado di provvedere alle proprie necessità autonomamente, nonostante fosse costretta a utilizzare una carrozzella per motivi di salute. Solitamente non era sola in casa, tuttavia, nel momento in cui sono accaduti i fatti, i familiari erano momentaneamente assenti.

Pasqua Di Lenardo era originaria di Uccea di Resia, paese dal quale si era trasferita dopo il terremoto a Raspano di Cassacco: nella località la donna era molto conosciuta, tanto che già si aspettava il prossimo anno per festeggiare i suoi cento anni, visto che risultava essere la più anziana del paese collinare. Nella casa di via Libertà, Pasqua trascorreva le sue giornate leggendo, ma poteva contare sulla presenza di numerose persone che le facevano giornalmente visita per trascorrere alcune ore con lei. La notizia dell’incidente si è sparsa velocemente ieri in paese e molti si sono stretti accanto ai figli Ermelinda, Diana e Renato esprimendo il proprio cordoglio. Non è ancora stata fissata la data dei funerali. —



Pubblicato su Il Messaggero Veneto