• Home
  •  > Notizie
  •  > Lutto per la morte di Gianfranco Ovelli Oggi l’ultimo saluto

Lutto per la morte di Gianfranco Ovelli Oggi l’ultimo saluto

CODROIPO. Tutti lo conoscevano per il suo essere gentile e di compagnia, per i suoi lunghi baffi bianchi, per i suoi travestimenti e i suoi racconti. La scomparsa di Gianfranco Ovelli lascia un vuoto...

CODROIPO. Tutti lo conoscevano per il suo essere gentile e di compagnia, per i suoi lunghi baffi bianchi, per i suoi travestimenti e i suoi racconti. La scomparsa di Gianfranco Ovelli lascia un vuoto grande in città. «Con lui se ne è andato un grande personaggio, un mito», affermavano tutti ieri in centro. È stato il fratello Gianni a dare l’allarme, non riuscendo a mettersi in contatto con lui.

Lunedì pomeriggio si è precipitato nel suo appartamento in via Artegna e purtroppo l’ha trovato esanime. Inutili i soccorsi. Ovelli, 62 anni, una vita passata nel commercio, era celebre per le sue maschere. Non solo a Carnevale, ma durante tutto l’anno partecipava come figurante nei cortei storici organizzati in vari comuni del Fvg.

Il suo appuntamento preferito era il Carnevale di Venezia, più volte in piazza San Marco era stato applaudito. Amava reperire tutti gli accessori necessari per completare i propri costumi e in passato nel periodo natalizio aveva effettuato comparsate per le vie di Codroipo nelle vesti di Babbo Natale. Impersonò i più vari personaggi, da Giuseppe Verdi al doge, dall’arabo al cinese, al consigliere dogale. Era stato uno dei componenti, come tenore, della corale Giambattista Candotti e si era impegnato come volontario in molte associazioni.

«Persona autentica, gentile: mancherà a tutti»: tanti saranno coloro che oggi lo vorranno salutare per l’ultima volta. I funerali saranno celebrati oggi alle 15 nel duomo di Codroipo. (v.z.)

Pubblicato su Il Messaggero Veneto