• Home
  •  > Notizie
  •  > Muore a 47 anni in casa colpito da un malore: lavorava in Fincantieri

Muore a 47 anni in casa colpito da un malore: lavorava in Fincantieri

SAN GIORGIO DI NOGARO. Muore a 47 anni, colpito da un malore, Cristian Tavian, di Chiarisacco di San Giorgio di Nogaro, che da due anni si era trasferito a Torviscosa dove viveva con la compagna Kerry Bressan. Tavian, che gli amici chiamavano affettuosamente “Scualet”, lascia la mamma Carmen, il papà Onorino, il fratello Overarth e la sorella Deborah.

Il 47enne è deceduto nella casa dove viveva a Torviscosa martedì 12 luglio. A nulla sono valsi i soccorsi effettuati dagli operatori sanitari del 118 giunti sul posto con un’ambulanza che non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

La salma di Tavian è stata trasportata all’obitorio dell’ospedale di Palmanova e messa a disposizione del medico legale al fine di accertare le cause della morte, vista anche l’età dell’uomo.

“Scualet”, che dal febbraio 2020 lavorava in Fincantieri, dopo anni passati come dipendente in una ditta artigiana, a San Giorgio di Nogaro aveva molti amici che oggi piangono la sua scomparsa e si stringono attorno alla famiglia così duramente colpita da questo lutto.

Lo descrivono come una persona buonissima, che amava stare in compagnia e trascorrere il tempo con gli amici «che aveva anche fuori San Giorgio. Gli abbiamo sempre voluto bene e resterà per sempre nei nostri cuori, che oggi sono straziati».

Gli amici rammentano anche il grande affetto che nutriva per la nipotina, figlia della sorella, ma anche l’amore profondo che lo legava a Kerry, con la quale aveva trovato una intesa perfetta e la serenità. Amava gli animali e anche viaggiare.

I familiari e le tante persone che gli volevano bene ora attendono di sapere la data e l’ora del funerale che, presumibilmente, dovrebbe tenersi a San Giorgio di Nogaro.

Pubblicato su Il Messaggero Veneto