• Home
  •  > Notizie
  •  > Addio al volontario De Candido pioniere della Protezione civile

Addio al volontario De Candido pioniere della Protezione civile

Varmo, attivo all’interno dell’Auser e fra i donatori di sangue, aveva 71 anni. Ha garantito a lungo il servizio di pre accoglienza e la vigilanza nelle scuole

VARMO. È morto all’età di 71 anni Pietro Giovanni De Candido, uno dei fondatori del gruppo comunale di Protezione civile che ha operato a lungo in vari settori del volontariato. La comunità varmese è in lutto per l’improvvisa scomparsa di “Pieri” padre dell’assessore alla cultura ed istruzione Michela De Candido, mancato domenica 1 dicembre mattina nella sua abitazione a Roveredo.

Una persona molto conosciuta e stimata soprattutto per il suo impegno nelle diverse realtà locali. Come ricorda il primo cittadino Sergio Michelin «era un uomo attivo e di compagnia. Sempre sorridente, dopo una lunga carriera come meccanico, una professione che amava, una volta in pensione si era dedicato al sociale e al volontariato.

È stato uno dei soci fondatori della Compagnia Filodrammatica di Teatro amatoriale Friulano “Sot la nape” proprio di Roveredo, ricorda il primo cittadino, e fu fra i fondatori anche del gruppo locale della Protezione civile, nonché storico donatore di sangue. Noto il suo impegno nell’ambito dell’Auser Medio Friuli assieme ai Nonni vigile.

Grazie alla sua disponibilità le famiglie hanno potuto contare sul servizio di vigilanza e di preaccoglienza garantito agli alunni delle scuole, ma era solito anche accompagnare con il pulmino comunale gli anziani o bisognosi quando dovevano effettuare visite presso le strutture ospedaliere della zona. Faceva inoltre parte dell’Associazione Arma aeronautica, Nucleo di Varmo.

Molti compaesani ricordano la sua entusiasta collaborazione alla tradizionale “Foghere”, il falò epifanico, nelle campagne di Roveredo che per anni ha contribuito a organizzare. La notizia della morte di Pietro Giovanni De Candido si è diffusa rapidamente in paese. Il funerale si svolgerà domani alle 14.30 nella parrocchiale di Roveredo. Preceduta oggi dal rosario alle 19 sempre a Roveredo.

Pubblicato su Il Messaggero Veneto