• Home
  •  > Notizie
  •  > Morto l’ortopedico Malossi, storico primario del Policlinico di Pordenone

Morto l’ortopedico Malossi, storico primario del Policlinico di Pordenone

PORDENONE. Ha suscitato cordoglio a Pordenone la notizia della scomparsa, la scorsa notte, del dottor Luigi Malossi. Aveva 98 anni. Nato a Bologna il 14 settembre 1924, seguendo la tradizione familiare (il padre era primario di pediatria) si iscrisse alla facoltà di Medicina all’università di Bologna, dove si laureò nel 1948.

Conseguì la specializzazione in ortopedia al Rizzoli per poi operare a Udine e all’ospedale di Mestre seguendo nel frattempo corsi di livello europeo in neurologia e in ortopedia per poter acquisire le allora innovative tecniche di protesi dell’anca, tra i primi in Italia con i colleghi di Firenze.

Alla fondazione del Policlinico San Giorgio, nel 1964, vi si trasferì, aprendo a Pordenone il primo reparto di ortopedia (il Santa Maria degli Angeli ne avrà uno soltanto dal 1967). Come primario, il dottor Malossi ne resse le sorti sino al 1996, quando andò in pensione.

Professionista preciso e stimato dai colleghi, era sempre pronto al confronto e operò anche quale perito per il tribunale di Pordenone. Di carattere gioviale, ha partecipato anche alla vita sociale della città come componente attivo della delegazione pordenonese dell’Accademia italiana della cucina, sodalizio cui è rimasto iscritto per cinquant’anni. Ma forse il suo impegno più sentito nei confronti del prossimo lo volle manifestare come socio attivo del Rotary club Pordenone dal 1973 e del quale divenne presidente nell’annata 1989-1990, ancora oggi ricordata per operatività e per la scelta di interessanti e importanti service.

Malossi è stato anche uno sportivo poliedrico, amante sia della montagna sia del mare, ma soprattutto un provetto golfista, sport che ha condiviso con la moglie Diana. I funerali saranno celebrati lunedì 18 luglio, alle 11, nella chiesa arcipretale di San Giorgio a Pordenone.

Pubblicato su Il Messaggero Veneto