• Home
  •  > Notizie
  •  > Ciclista finisce contro il pubblico, muore direttore sportivo: il 23enne di Osoppo è stato operato, le sue condizioni migliorano

Ciclista finisce contro il pubblico, muore direttore sportivo: il 23enne di Osoppo è stato operato, le sue condizioni migliorano

ANCONA. Sono notizie «cautamente rassicuranti» quelle che giungono dagli Ospedali riuniti di Ancona dove è ancora ricoverato Nicola Venchiarutti, l'atleta 23enne di Osoppo rimasto coinvolto nella giornata di domenica 22 maggio in un tragico incidente al termine del Gp Santa Rita di Castelfidardo (Ancona)» in cui è morto il direttore sportivo della Viris Vigevano, Stefano Martolini.

E’ quanto si apprende dalla società Work Service Vitalcare Videa, a cui appartiene il giovane ciclista. Nel corso della notte - si legge in una nota della società - Venchiarutti «è stato sottoposto ad un intervento di decompressione midollare e di saldatura della vertebra polifratturata dall'equipe medica guidata dal dottor Roberto Trignani, esperto in Neurochirurgia, e l'operazione è andata a buon fine».

Visitato lunedì mattina l'atleta «ha risposto a tutte le stimolazioni ed è tornato ad alzare le gambe. Segnali positivi che fanno sperare in un decorso ospedaliero regolare anche se l'atleta rimane tutt'ora sotto osservazione per monitorarne lo stato di salute complessivo». Nicola Venchiarutti, che da dopo l'incidente è stato sempre accompagnato da vicino dai tecnici della Work Service Vitalcare Videa, è stato raggiunto anche dai genitori. La società Work Service Vitalcare Videa, «nel ribadire il proprio cordoglio per il tragico decesso del direttore sportivo Stefano Martolini, vuole manifestare il proprio completo supporto all'atleta Nicola Venchiarutti».

Sull’accaduto la Procura di Ancona, con il pm Andrea Laurino, ha aperto un fascicolo per ricostruire la dinamica dell'incidente e indagato per omicidio colposo il ciclista friulano: un atto dovuto per investigare sulle cause del drammatico scontro.

Pubblicato su Il Messaggero Veneto