• Home
  •  > Notizie
  •  > Addio a Cornelio D’Agosto: fondò la OffMa, azienda leader nelle costruzioni metalliche

Addio a Cornelio D’Agosto: fondò la OffMa, azienda leader nelle costruzioni metalliche

MORUZZO. A trovarlo ormai privo di vita è stata la moglie Arletta Lizzi. Cornelio D’Agosto è morto – venerdì 14 gennaio –  nella sua abitazione, a Moruzzo, a 73 anni.

Imprenditore lungimirante e tenace, nel 1969 fondò la OffMa srl, un’azienda che in 50 anni di attività si è ritagliata una posizione di leadership nel settore delle costruzioni metalliche per infrastrutture civili e industriali.

Originario di Moruzzo, Cornelio D’Agosto sin da ragazzino aveva manifestato la sua intraprendenza e la capacità di definire progetti ambiziosi.

Come il fratello maggiore Pietro, aveva frequentato le scuole elementari in paese e poi aveva proseguito con l’Avviamento al Bearzi.

Giovanissimo, aveva iniziato a lavorare in un’azienda di Fagagna, la Berton, e proprio in quegli anni aveva conosciuto Arletta Lizzi, quella che sarebbe diventata la compagna di un’intera esistenza. L’aveva sposata nel 1974 e da quell’unione sono nati i figli Ivan e Cristian.

Abituato a pensare in grande, era stato durante un periodo di lavoro in provincia di Bolzano con il collega e amico Gianni Martin che i due avevano sviluppato l’idea di traghettare in un’azienda tutta loro le competenze che avevano accumulato nell’arte fabbrile.

L’esordio li vide muovere i primi passi in realtà artigiane che presto crebbero. Fu così che nel 1969 presero il coraggio a due mani e, insieme, fondarono la OffMa srl, nella quale lavorarono fianco a fianco fino a un decennio fa.

Il primo laboratorio fu avviato in via Calcina a Moruzzo, ma nell’arco di poco più di un decennio l’attività crebbe e, nel 1980, l’azienda si dotò di un capannone commerciale di oltre un migliaio di metri quadrati di superficie in via Stradella, la sede storica, alla quale si sono poi aggiunte quelle di Martignacco e di San Giorgio di Nogaro.

Fra queste tre realtà si è snodata la vita di Cornelio D’Agosto che, nel tempo, ha iniziato a esportare i suoi prodotti in tutta Italia e poi ben oltre i confini nazionali. Una realtà imprenditoriale che oggi dà lavoro a una sessantina di dipendenti e nella quale sono subentrati i due figli Ivan e Cristian.

«Eppure lui – racconta il figlio Ivan – ha sempre mantenuto un ruolo centrale nell’azienda. Recentemente aveva avuto qualche problema di salute che lo aveva costretto a rallentare i ritmi e questo era causa per lui di grande sofferenza, ma negli ultimi giorni stava meglio».

Era solito trascorrere le sue giornate al lavoro, o in famiglia, accanto alla sua adorata moglie, ai figli e ai quattro nipoti e qualche volta si concedeva una battuta di caccia, una passione spesso accantonata per gli impegni professionali.

Quella di venerdì sembrava una giornata come le altre: era stato in fabbrica al mattino e dopo pranzo si era ritirato per un riposino quando si è sentito male.

Chi vorrà potrà unirsi ai familiari lunedì nella chiesa parrocchiale di Moruzzo dove sarà recitato il rosario o martedì, alle 15, quando saranno celebrati i funerali.

Pubblicato su Il Messaggero Veneto