• Home
  •  > Notizie
  •  > Il mondo dello sport perde Alessio Fedrigo, «un grande del calcio a cinque»

Il mondo dello sport perde Alessio Fedrigo, «un grande del calcio a cinque»

MANIAGO. Il mondo del calcio a cinque piange Alessio Fedrigo, deceduto a 62 anni, stimato sottufficiale della Guardia di finanza, in servizio al comando di Pordenone, e da qualche anno in pensione.

Da tempo non stava bene: cinque anni fa era stato colto da malore in casa ed era stato salvato dall’équipe medica di emergenza.

Fedrigo era molto conosciuto soprattutto per la grande passione che nutriva per il mondo del futsal, termine che identifica a livello internazionale il calcio a cinque.

Passione coltivata per lungo tempo, con impegno e dedizione, come testimoniano le tante attestazioni di cordoglio.

«Un grande lutto nel mondo del futsal e dello sport in regione: ci lascia Alessio Fedrigo, vero motore di tutto il movimento del calcio a cinque in Friuli Venezia Giulia, oltre a essere stato negli anni dirigente di Maniago, New team e Maccan Prata – è il messaggio del Pordenone calcio a cinque –. Alla famiglia vanno le più sentite condoglianze da parte di tutta la società e del gruppo neroverde. Un forte, fortissimo, abbraccio».

Parole di stima e affetto sono arrivate anche dal Maccan Prata calcio a cinque. «Una notizia che non avremmo mai voluto apprendere – è il commento della società –. È con immenso dispiacere e profonda tristezza che abbiamo saputo della scomparsa di Alessio Fedrigo, uno dei grandi del futsal pordenonese e soprattutto dirigente giallonero del recente passato.

Ci aveva raggiunto nell’estate del 2014, portando con sé tutto il suo bagaglio di conoscenze e professionalità, assieme alla sua contagiosa passione e al sorriso a stento celato dal suo onnipresente paio di baffi.

Con lui come direttore generale, il Maccan Prata è cresciuto e siamo sicuri che lo avrebbe fatto ancora di più, se la malattia non fosse sopraggiunta.

Persona seria e posata, a lui avevamo dedicato, già nella primavera del 2017, la storica vittoria del campionato di serie C1. A lui dedichiamo ora il nostro pensiero più affettuoso, mentre porgiamo ai suoi famigliari le più sentite condoglianze.

Un saluto, Alessio. In noi e nel nostro Maccan Prata ci sarà sempre una parte di te».

Messaggi di cordoglio sono arrivati anche dalle società maniaghesi, che si sono strette attorno alla moglie Cecilia e alle figlie Sofia e Giulia.

Alcuni anni fa, per dare loro sostegno, le formazioni calcistiche della città del coltello avevano organizzato un torneo per raccogliere i fondi.

Pubblicato su Il Messaggero Veneto