In evidenza
Sezioni
Annunci
Quotidiani NEM
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Chiese in Provincia di Udine - città di : Chiesa di San Giovanni Battista

Chiesa di San Giovanni Battista
S. GIOVANNI BATTISTA

UDINE
via Oberdan - Variano, Basiliano (UD)
Culto: Cattolico
Diocesi: Udine
Tipologia: chiesa
E' probabile che la chiesa matrice, sorta nel punto più alto del paese, esistesse già verso l'anno Mille e fosse pure fortificata da una cortina di mura, in parte, ancora esistente. Nel 1903 venne affidato l'incarico di costruire la nuova chiesa all'architetto Girolamo D'Aronco. Il progetto prevedeva l'allungamento della chiesa verso il fronte principale trasformando la parte antica in presbiterio e impostando in tal modo una pianta a croce latina. Il 21 giugno 1909 iniziarono i lavori di... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

E' probabile che la chiesa matrice, sorta nel punto più alto del paese, esistesse già verso l'anno Mille e fosse pure fortificata da una cortina di mura, in parte, ancora esistente. Nel 1903 venne affidato l'incarico di costruire la nuova chiesa all'architetto Girolamo D'Aronco. Il progetto prevedeva l'allungamento della chiesa verso il fronte principale trasformando la parte antica in presbiterio e impostando in tal modo una pianta a croce latina. Il 21 giugno 1909 iniziarono i lavori di demolizione, il progetto iniziale fu ritoccato, trasformandolo a tre navate dall'impresario Vittorio Bigaro. Il 17 luglio 1910 sebbene incompleta, fu consacrata e aperta al culto. L'edificio, orientato, è a croce latina a tre navate. L'edificio di stile neoclassico presenta la facciata ritmata da quattro paraste dai capitelli compositi, a due a due su un alto basamento, reggenti l'architrave a sua volta sormontato dal timpano, all'interno del quale l'oculo. Il portale d'accesso, simile ai due laterali (ma in scala maggiore), è incorniciato da due pilastrini reggenti l'arco a tutto sesto modanato. Al di sopra dei portali laterali due nicchie rettangolari leggermente sottosquadra. I vari livelli della facciata principale sono scanditi da due cornici marcapiano; nel partito centrale la trifora. L'interno è a tre navate di sei colonne decorate a marmorino dai capitelli decorati e archi a tutto sesto. La navata principale immette nel profondo presbiterio suddiviso in due dall'antico altare maggiore. Al presbiterio, voltato e affrescato, si accede da una scalinata di sette gradini. La consolle dell'organo sulla sinistra. Due altari laterali sono a conclusione delle navatelle. Finestre del tipo serliano sono praticate nei due livelli della chiesa; nel coro solo al livello superiore. La pavimentazione è in lastre di marmo a scacchiera bianca e nera con un emblema geometrico posto al centro della navata maggiore. Il fonte battesimale sul lato nord presso l'ingresso.

Pianta

Pianta a croce latina a tre navate.

Prospetto principale

L'edificio di stile neoclassico presenta la facciata ritmata da quattro paraste dai capitelli compositi, a due a due su un alto basamento, reggenti l'architrave a sua volta sormontato dal timpano, all'interno del quale l'oculo. Il portale d'accesso, simile ai due laterali (ma in scala maggiore), è incorniciato da due pilastrini reggenti l'arco a tutto sesto modanato. Al di sopra dei portali laterali due nicchie rettangolari leggermente sottosquadra. I vari livelli della facciata principale sono scanditi da due cornici marcapiano; nel partito centrale la trifora.

Struttura

La chiesa presenta una struttura composta da murature portanti (miste) e pilastri.

Coperture

La copertura è composta da struttura portante in legno e manto di protezione in coppi di laterizio.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione è in lastre di marmo a scacchiera bianca e nera con un emblema geometrico posto al centro della navata maggiore.

XI - XI (preesistenze intero bene)

E' probabile che la chiesa matrice, sorta nel punto più alto del paese, esistesse già verso l'anno Mille e fosse pure fortificata da una cortina di mura, in parte, ancora esistenti.

1190 - 1190 (preesistenze intero bene)

Nell'anno 1190 si conosce il nome del Pievano che reggeva il beneficio: Johannes Plebanus de Variano.

1334 - 1334 (preesistenze intero bene)

Nel 1334 con Bolla del patriarca Bertrando di Saint Geniès la pieve di Variano venne unita alla Chiesa cattedrale di Santa Maria, sede del Capitolo Metropolitano di Udine l'edificio aveva forma ottagonale.

1730 - 1730 (ampliamento coro)

Nel 1730 venne ampliato il coro.

1736 - 1736 (costruzione altare maggiore)

Nel 1736 venne eretto l'altare maggiore dall'altarista Sebastiano Pischiutti di Gemona.

1745 - 1745 (costruzione altrare)

Nel 1745 fu costruito l'altare della Madonna del Rosario.

1747 - 1747 (ristrutturazione intero bene)

Nel 1747 la chiesa venne alzata e parzialmente restaurata.

1770 - 1770 (costruzione altare)

Nel 1770 venne costruito l'altare di San Rocco ad opera dell'architetto Contieri.

1779 - 1779 (costruzione sacrestia)

Nel 1779 la sacrestia venne ultimata.

1903 - 1924 (ampliamento intero bene)

Nel 1903 venne affidato l'incarico di completare la nuova chiesa all'architetto Girolamo D'Aronco. Il progetto prevedeva l'allungamento della chiesa verso il fronte principale trasformando la parte antica in presbiterio e impostando in tal modo una pianta a croce latina. Il 21 giugno 1909 iniziarono i lavori di demolizione, il progetto iniziale fu ritoccato, trasformandolo a tre navate dall'impresario Vittorio Bigaro. Il 17 luglio 1910 sebbene incompleta, fu consacrata e aperta al culto da mons. Giacomo Marcuzzi. Non venne ultimata se non quattoridici anni dopo.

Mappa

Cimiteri a UDINE

Via Giulia Augusta Aquileia (Ud)

Via Martini 2 Udine (Ud)

Via Aquileia 60 Cervignano Del Friuli (Ud)

Onoranze funebri a UDINE

Via Battiferro 24 33010 Osoppo

Via Ermes Di Colloredo 30/D Povoletto

Via Nasitone (Vicino Ospedale) Palmanova