• Home
  •  > Notizie
  •  > Va in ospedale a trovare la moglie ma muore stroncato da un malore nel parcheggio

Va in ospedale a trovare la moglie ma muore stroncato da un malore nel parcheggio

Il corpo di Vittorio Zanier, 68 anni, è stato rinvenuto privo di vita dopo otto ore



È stato rinvenuto senza vita, ieri mattina, poco dopo le cinque, nella sua auto, al parcheggio dell’ospedale di Pordenone, nei pressi del Pronto soccorso. Vittorio Zanier, 68 anni, residente a San Martino di Campagna, frazione di Aviano, era andato a trovare la sera prima la moglie Ilva, degente al nosocomio.

Dai primi riscontri è emerso che l’anziano era ritornato nel parcheggio verso le 21, per recuperare la propria auto, dentro la quale prima all’alba è stato trovato esanime. Sono stati alcuni passanti ad avvedersi dell’anziano accasciato nel veicolo e mobilitare 118, pronto soccorso e la polizia. Ma ormai per Vittorio non c’era nulla da fare. Il pm Carmelo Barbaro stava valutando ieri di affidare un’ispezione esterna sulla salma, anche se si ipotizza un decesso dovuto a cause naturali, probabilmente un malore.

Il cordoglio, in paese, è vasto. Tanti hanno portato le loro condoglianze alla famiglia sin da ieri mattina. Piangono Zanier, oltre che familiari e amici, tanti esponenti del coro Parrocchiale.

I coristi si erano dati appuntamento ieri sera, per provare i canti natalizi, in vista della ormai prossima festa per la natività di Gesù.

Vittorio Zanier ha sempre vissuto con la passione del canto, nelle funzioni religiose e laiche, in diverse corali: inizialmente nel vecchio coro di San Martino di Campagna, poi con “I Notui” di Sedrano e San Martino e infine nell’attuale Coro parrocchiale di San Martino. Il pensionato partecipava anche al progetto “Messa da Requiem” di Lorenzo Perosi, con la Corale Cordenonese. Vita da emigrante, piena di sacrifici con la propria famiglia in Belgio, quella di Vittorio che, solo dopo aver completato gli studi, negli anni Settanta, rientra a San Martino di Campagna dove conosce la moglie Ilva Florean.

Vittorio Zanier è stato quadro alla Zanussi, poi Electrolux, sia al Centro elaborazione dati (Ced) che nella logistica, operando in vari paesi europei (Svezia, Francia, Inghilterra e Belgio) fino a raggiungere la quiescenza.

Stimato per la sua professionalità, la dedizione al sociale (fondatore della pro loco di San Martino, faceva parte del direttivo) e il suo impegno in parrocchia con la corale, lascia la moglie Ilva, la figlia Chiara, anestesista al Cro di Aviano e due nipotini. Nei prossimi giorni sarà stabilita la data delle esequie, dopo il nulla osta dell’autorità giudiziaria. —



Pubblicato su Il Messaggero Veneto