• Home
  •  > Notizie
  •  > È morto “Mino” Tomini, l’ultimo saluto nel duomo di Tricesimo

È morto “Mino” Tomini, l’ultimo saluto nel duomo di Tricesimo

SEDEGLIANO. Si è spento dopo una breve malattia Giacomino Tomini, per tutti “Mino”. Aveva 77 anni ed era il primo di quattro fratelli nativi di Turrida di Sedegliano.

Proprio assieme ai fratelli e all’amata moglie Gilberta aveva intrapreso l’attività di commercio all’ingrosso di generi alimentari “Fratelli Tomini snc”, nel 1971, a Tricesimo, di cui l’anno scorso è stato festeggiato il 50esimo anniversario.

«Uomo testardo, caparbio e intraprendente – così lo ricorda il figlio Roberto –, ha saputo credere in quest’avventura superando le difficoltà del terremoto del 1976 e le mutazioni di mercato. Chiunque sia passato in azienda, dai clienti agli agenti, lo ricordano per la sua simpatia e una parola buona sempre per tutti».

Negli anni “Mino” aveva affrontato traslochi di azienda e le evoluzioni informatiche, restando sempre al passo con i tempi, sostenuto dall’ingresso in azienda anche del figlio Roberto.

Era un fedelissimo tifoso dell’Udinese calcio, con il suo “storico” abbonamento in tribuna centrale: assieme alla moglie e agli amici, occupava ogni anno gli stessi posti partecipando anche a trasferte internazionali. «Era stimato e apprezzato da tutti nella comunità per la generosità e la giovalità», aggiunge il figlio Roberto.

Nove anni fa la moglie Gilberta è venuta a mancare: «Il colpo è stato duro – sottolinea ancora il figlio –, ma la vicinanza della famiglia, degli amici e il lavoro, al quale non poteva per dedizione e passione mancare, gli avevano fatto superare anche questo lutto».

I funerali saranno celebrati martedì 19 luglio, alle 16.30, nel duomo di Tricesimo.

Pubblicato su Il Messaggero Veneto