• Home
  •  > Notizie
  •  > Ruspa cade in un dirupo a Ravascletto, muore il cognato del sindaco

Ruspa cade in un dirupo a Ravascletto, muore il cognato del sindaco

Mario Da Pozzo, classe 1945, stava guidando il mezzo quando ha perso il controllo: era congiunto del primo cittadino De Crignis

RAVASCLETTO. Incidente mortale in località Casera Tarandon Alta, in Comune di Ravascletto, dove un uomo è deceduto, poco prima delle 16 di giovedì 14 luglio, dopo essere rimasto schiacciato dalla ruspa che lui stesso stava guidando. A perdere la vita è stato Mario Da Pozzo, classe 1945 e residente a Ravascletto: era il cognato del sindaco Ermes De Crignis.

L'uomo stava lavorando nei pressi di Casera Tarondon, sulla panoramica delle vette quando, per cause ancora in fase di accertamento, è precipitato lungo il pendio assieme al bobcat, una ruspa di piccole dimensioni, che stava manovrando. A notarlo è stato un pastore, che ha subito dato l'allarme: l'uomo giaceva una cinquantina di metri sotto il livello della strada mentre il mezzo era più in basso, a circa un centinaio di metri.

Alle 16 la Sores ha allertato la stazione di Forni Avoltri del Soccorso alpino, i vigili del fuoco, la Guardia di finanza, I carabinieri e l'elisoccorso. L'equipe di bordo è stata sbarcata sul posto con il medico che non ha potuto far altro che constatare il decesso.

La salma, dopo l'autorizzazione del magistrato, è stata rimossa e trasportata in elicottero a Casera Valsecca, dove è stata presa in consegna dall’agenzia funebre incaricata.

I vigili del fuoco hanno poi provveduto a mettere in sicurezza il mezzo.

Pubblicato su Il Messaggero Veneto