• Home
  •  > Notizie
  •  > Muore per un malore dopo il pranzo: addio a Panichelli, già segretario in diversi comuni

Muore per un malore dopo il pranzo: addio a Panichelli, già segretario in diversi comuni

MONTENARS. La comunità di Montenars piange la scomparsa di Eugenio Panichelli, 83 anni, morto domenica nella sua abitazione dopo il pranzo in famiglia.

Panichelli è stato colto da malore e a nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo da parte del compagno della figlia Karen, così come vane sono state le manovre del personale del 118 giunto in suo soccorso.

Panichelli, originario delle Marche, ha ricoperto il ruolo di segretario comunale in molti comuni della Carnia, della Val Canale e del Gemonese.

All’epoca del sisma del 6 maggio 1976 operava a Moggio Udinese e venne chiamato a supportare l’unico impiegato nel municipio di Montenars, Franco Lucardi, che a causa del terremoto aveva perso due figli.

Durante la sua esperienza aveva conosciuto la moglie Maria Cristina. «Era uno dei pochi segretari comunali – ricorda l’amico Maurizio Primus – che ha seguito tutto il cammino amministrativo e burocratico della ricostruzione post terremoto del 1976». Per alcuni anni collaborò come segretario esterno anche al Cosint di Tolmezzo.

«Con Eugenio – sottolinea Primus –, se ne va un uomo che ha contribuito a dare corpo alla vita amministrativa di molti comuni dell’Alto Friuli. Tra tutti, il comune di Arta Terme gli era rimasto nel cuore, soprattutto per la concordia e le capacità del suo personale ma anche per le belle persone che aveva conosciuto».

Panichelli viene ricordato per questo ruolo anche a Paularo, Ligosullo, Forni di Sopra, Bordano, Tarcento, Vito d’Asio, Lestizza e Pontebba, dove ha concluso la sua carriera lavorativa.

Il primo cittadino di Montenars, Claudio Sandruvi, lo ha conosciuto a metà degli anni Ottanta, quando era sindaco a Gemona e Panichelli era giunto per sostituire il segretario.

«Eravamo alla fine della parte più importante della ricostruzione – aggiunge Sandruvi – ed ebbi modo di apprezzarlo per la grande preparazione: in tutti i comuni dove ha prestato servizio ha lasciato un bel ricordo, era una persona serissima, un pilastro per la famiglia, un uomo pieno di interessi che non ha mai smesso di studiare.

Tutta l’amministrazione e la nostra comunità si stringono alla consigliera Karen e alla sua famiglia in questo triste momento».

Eugenio, oltre alla moglie Maria Cristina, ai i figli Karen con Massimo e Michele con Erica, lascia le amate nipotine Sofia Emma e Antonella. I funerali si svolgeranno giovedì 9 dicembre nella chiesa di San Giorgio a Montenars.

Pubblicato su Il Messaggero Veneto