• Home
  •  > Notizie
  •  > Consigliera no vax Presa di posizione della minoranza

Consigliera no vax Presa di posizione della minoranza

Valvasone Arzene

Continuano a tenere banco le dimissioni del consigliere comunale Susy Infanti, che ha giudicato le azioni della maggioranza, di cui faceva parte, non più compatibili al suo essere contraria al Green pass. Dopo la stigmatizzazione da parte del sindaco Markus Maurmair, che ha parlato di profonda delusione nei confronti di Infanti e di parole gravi da lei scritte nella lettera di dimissioni, è arrivata la presa di posizione del gruppo di minoranza Insieme per Valvasone Arzene. Anche l’opposizione condanna le parole dell’ex consigliera. «La lettera ci ha lasciati sconcertati – ha dichiarato la capogruppo Luisa Forte –: la sofferenza che trapela dalle sue parole non giustifica la sfiducia che esprime genericamente nei confronti delle istituzioni e della comunità scientifica. Da un punto di vista umano si potrebbero anche comprendere la paura irrazionale o il fastidio per l’obbligo della certificazione verde come una costrizione, ma il nostro Paese si trova in un momento particolare, in cui è più che mai necessario mettere da parte le proprie paure e fidarsi dell’autorità scientifica».

Nessuna dittatura, tutt’altro. «Paragonare queste misure con quelle che portarono alla Shoah è inaccettabile – ha aggiunto Forte-: lo sterminio degli ebrei è stato un crimine contro l’umanità che ha portato milioni di morti. Premesso che le idee delle minoranze vanno ascoltate e rispettate, il risentimento che l’ex consigliere esprime nella sua missiva pare sia rivolto soprattutto al gruppo di maggioranza, nei confronti del quale probabilmente aveva delle aspettative non chiarite al momento di candidarsi. Da parte nostra, non ci sentiamo complici di nessuna dittatura e di nessuna strage di innocenti, anzi, il fatto stesso che in questo Paese chiunque possa manifestare il suo dissenso fino ai limiti della legalità e spesso non del rispetto, ne è la dimostrazione».

Nel frattempo, la procedura di dimissioni è andata avanti. Al posto di Infanti è infatti subentrato Maurizio Cherubin, primo dei non eletti nelle consultazioni amministrative di un anno fa con la lista Viva–Vivi Valvasone Arzene. Attuale assessore alla protezione civile, associazioni di volontariato, transizione digitale come esterno, ora Chrubin siede a pieno diritto nel consiglio, dove era già stato presente nel precedente mandato amministrativo. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su Il Messaggero Veneto