• Home
  •  > Notizie
  •  > Lega in lutto: è morto Orlando Giorgis, militante della prima ora

Lega in lutto: è morto Orlando Giorgis, militante della prima ora

Da una ventina di anni era iscritto alla sezione di Campoformido, e insieme agli amici Elido Zuliani e Pietro Fontanini era sempre presente ai raduni dei militanti, da Pontida a Venezia

CAMPOFORMIDO. Il lavoro, la famiglia e la sua amata Lega. Erano i capisaldi della vita di Orlando Giorgis, 72 anni, scomparso giovedì a causa di una grave malattia. Viveva a Basaldella insieme alla moglie Gilberta, da cui ha avuto due figli, Elisa e Lorenzo.

Da qualche tempo sono loro a portare avanti l’attività di famiglia, il negozio “Asc Computer” di Pasian di Prato, aperto da Giorgis nel 1980. «Papà era una persona che amava molto il suo lavoro – racconta la figlia Elisa – sempre disponibile e pronta a mettersi a disposizione di chi aveva bisogno. Era un uomo buono e sempre positivo, che non ha mai fatto mancare nulla alla sua famiglia. Era particolarmente legato alla sua terra, il Friuli, e gli piaceva stare all’aria aperta. E adorava la sua nipotina», aggiunge tra le lacrime Elisa.

Tra le sue passioni, c’erano la Ferrari e la politica. Ormai da una ventina di anni era iscritto alla sezione di Campoformido, e insieme agli amici Elido Zuliani e Pietro Fontanini era sempre presente ai raduni dei militanti, da Pontida a Venezia.

«Ha sempre dato una mano al partito, siamo stati ovunque insieme per seguire Bossi, Salvini, Fedriga – ricorda Zuliani –. Ormai era nata una bella amicizia tra di noi». Grande il cordoglio da parte degli esponenti del Carroccio. Appena si è sparsa la notizia della sua scomparsa, decine di messaggi sono apparsi sulle bacheche dei social network.

«Uomo buono gentile, cuore grande e generoso. Grazie per tutto ciò che hai fatto e condiviso con noi», ha scritto l’europarlamentare Elena Lizzi. Il senatore Mario Pittoni ha aggiunto: «Mandi Orlando! Eri un vero signore».

Addolorato anche il sindaco di Udine Fontanini, che ha scelto la lingua friulana per salutare il suo amico: «Nus à lasâts un grant amì ch’al à volût ben a tancj e al à lavorât pal ben dal nestri Friûl. Mandi Giorgis».

Per l’amministrazione comunale di Campoformido è intervenuto il vicesindaco Christian Romanini: «Persona leale, onesta e gran lavoratore. Mancherà molto e a molti. Perdo un amico che quando mi sono trasferito a Campoformido, mi ha subito accolto e si è sempre dimostrato disponibile per un consiglio, un suggerimento, uno spunto». I funerali di Orlando Giorgis saranno celebrati lunedì alle 15 nella chiesa di Basaldella.

Pubblicato su Il Messaggero Veneto