• Home
  •  > Notizie
  •  > Travolto e ucciso da un Tir dopo la caduta: disposta l’autopsia

Travolto e ucciso da un Tir dopo la caduta: disposta l’autopsia

majano

Il pm della Procura di Udine Paola De Franceschi, titolare del fascicolo sulla morte di Marco Vendramini, ha disposto l’autopsia sulla salma del motociclista 49enne di Motta di Livenza, nel Trevigiano, vittima dell’incidente stradale di mercoledì 19 agosto sulla strada regionale 463, a Majano: l’incarico sarà conferito martedì, alle 9 nella sezione di polizia giudiziaria, alla dottoressa Antonia Fanzutto, il consulente tecnico medico legale scelto dal sostituto procuratore, che procederà a seguire e che avrà 45 giorni di tempo per depositare la sua perizia.

Nei confronti del conducente dell’autoarticolato che ha travolto il motociclista, un 49enne, di Prevalle (Brescia), vengono ipotizzati i reati di omicidio stradale, per omissione di soccorso. La vittima, apprezzato caporeparto presso la Veneta Isolatori di Ceggia, per cause al vaglio della polizia locale di Majano avrebbe urtato con la sua Suzuki un furgoncino Ape Piaggio che lo procedeva, con due anziani del posto a bordo, fermo sulla carreggiata, ed è finito a terra sulla corsia opposta dove sopraggiungeva il mezzo pesante, che la travolto, proseguendo poi la sua corsa. I familiari, sconvolti dal dolore – Vendramini lascia una figlia di 17 anni, Silvia, l’ex moglie Roberta, gli anziani genitori Amedeo e Maria e il fratello Giancarlo –, per fare piena luce sui fatti e ottenere giustizia, attraverso il responsabile della sede di Treviso, Diego Tiso, si sono affidati a Studio3A-Valore Spa, società specializzata nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini.

I funerali del quarantanovenne slitteranno dunque a metà della prossima settimana, dopo che la Procura ultimate le operazioni peritali, darà il nulla osta. La camera ardente sarà allestita presso la Casa Funeraria di Gorgo al Monticano un giorno prima della data delle esequie, che si terranno nel duomo di Motta di Livenza. Riposerà nel cimitero di San Giovanni. —

Pubblicato su Il Messaggero Veneto