• Home
  •  > Notizie
  •  > È morta Giannina Facchin: addio alla pittrice dei fiori

È morta Giannina Facchin: addio alla pittrice dei fiori

Cordoglio nel mondo dell’arte della città per la recente scomparsa di Giannina Facchin, la pittrice dei fiori. Nata nel 1933 a Gemona,aveva frequentato a Venezia la scuola D’Arte. Fin da giovane si era dedicata alla pittura: fiori e nature morte erano i suoi soggetti preferiti. Peonie, iris, girasoli, gladioli, calle, margherite e ortensie sono i protagonisti delle sue tele dipinte con la tecnica ad olio con delicatezza e rigore compositivo. Nelle sue ultime opere i suoi amati fiori venivano rappresentati non costretti in un vaso, ma liberi nello spazio. Ed erano così particolareggiati che pareva di sentirne il profumo. Giannina Facchin da circa cinquant’anni era presente con le sue opere in mostre collettive in città e in regione. La sua scomparsa lascia un vuoto nell’ambiente artistico udinese al quale lei si affacciava con discrezione e sensibilità. Contava tanti amici artisti con i quali si confrontava sempre nell’umiltà di una consapevole continua crescita. La sua presenza mancherà in tutte le rassegne alle quali partecipava, in particolare nella mostra collettiva di Natale alla galleria La Loggia alla quale non mancava maida 47 anni. Giannina Facchin lascia nel dolore i figli Daniela e Umberto e i nipoti. I funerali sono già stati celebrati nella chiesa di San Marco. —

Pubblicato su Il Messaggero Veneto