• Home
  •  > Notizie
  •  > Cade dallo scooter e viene travolto da un'altra moto, muore a 60 anni

Cade dallo scooter e viene travolto da un'altra moto, muore a 60 anni

Il secondo conducente è ricoverato in gravi condizioni a Udine: l'incidente lungo la Sr 352, a Mereto di Capitolo

SANTA MARIA LA LONGA. Uno schianto tra due scooter quando da pochi minuti erano passate le 20.30. E una vita che si spezza sull’asfalto, al calar della sera. È morto così Enzo Sclaunich, 60 anni, residente ad Aiello del Friuli.

L’incidente si è verificato sulla strada regionale 352, all’altezza della frazione Mereto di Capitolo nel comune di Santa Maria La Longa. Il 60enne stava rientrando verso casa quando, per cause ancora in corso di accertamento da parte dei carabinieri di Manzano e di Pavia di Udine, ha perso il controllo del suo mezzo ed è caduto.

Pochi istanti dopo nella stessa direzione stava sopraggiungendo un altro scooter, guidato da un coetaneo residente nella Bassa friulana, che non è riuscito ad evitarlo e l’ha travolto rovinando a sua volta sulla strada. Per Sclaunich non c’è stato nulla da fare: è morto per i traumi e le ferite riportate nello schianto.

L’altro conducente è stato trasportato con l’ambulanza del 118 – giunta subito sul posto assieme a un’automedica – all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine in condizioni molto gravi.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Cervignano del Friuli, che hanno messo in sicurezza il tratto di strada interessato dall’incidente chiuso al traffico durante le operazioni di soccorso e di rimozione dei due mezzi, e i carabinieri di Manzano e Pavia di Udine con due pattuglie per i rilievi di legge e per regolare il traffico.

Così il silenzio della sera è stato interrotto a Mereto di Capitolo dalle sirene dei mezzi di soccorso, il buio dai lampeggianti delle auto delle forze dell’ordine. Sull’asfalto le due moto rovesciate e poco distante un casco.

Del decesso è stato subito informato il magistrato di turno. La salma è stata trasferita nella cella mortuaria dell’ospedale di Palmanova.

Il traffico, durante i soccorsi, è stato fatto deviare in una stradina laterale. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Pubblicato su Il Messaggero Veneto