• Home
  •  > Notizie
  •  > Giovane morto in casa il pm dispone l’autopsia

Giovane morto in casa il pm dispone l’autopsia

SACILE. Per chiarire le cause della morte improvvisa di Thomas Romanzin, 29 anni, giovane sacilese trovato esanime nel suo letto dai familiari, sabato scorso, il pm Maria Grazia Zaina ha deciso di disporre l’autopsia. La consulenza sarà affidata a un medico legale.

Il ragazzo aveva accusato un malessere venerdì sera, era stato accompagnato dallo zio dalla guardia medica per un controllo e quindi era rientrato a casa. L’indomani mattina i suoi familiari lo avevano trovato deceduto nella sua stanza.

Subito i familiari hanno chiamato i soccorsi, ma i tentativi di rianimare il ragazzo erano stati vani. È stato ipotizzato un malore all’origine del decesso, ora gli accertamenti della Procura, che ha aperto un fascicolo a carico di ignoti, faranno luce in modo più approfondito sulle cause. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su Il Messaggero Veneto